sabato 25 giugno 2016

Rahma School, una splendida realtà che ha bisogno di tutti noi


Chi mi conosce bene sa quanto sono sensibile ai temi umanitari; sto seguendo già da molto tempo le sorti della guerra in Siria e cerco di fare del mio meglio per aiutare le persone che purtroppo in questo lungo e sanguinoso conflitto hanno perso tutto. Attraverso i miei social cerco di sensibilizzare le persone che mi seguono sul tema della guerra siriana, perchè non tutti sanno cosa succede in Siria o non capiscono fino in fondo il problema. Secondo il rapporto dell'ONU, lindice di sviluppo umano ha fatto un salto indietro di 35 anni.
Più della metà della popolazione di 21,4 milioni di persone vive sotto la soglia di povertà; di queste 3,6 milioni sono considerate estremamente povere.
Dall’inizio del conflitto sono stati persi 2,3 milioni di posti di lavoro e il tasso di disoccupazione è salito al 48,8%, l’indice dei prezzi al consumo è aumentato dell’84,4% e il pound siriano è stato deprezzato verso il dollaro americano del 300%.


Il sistema educativo è in crisi: oltre 3.000 scuole sono state danneggiate o distrutte, mentre altre 1.992 fungono da ricovero per la popolazione sfollata. Il tasso di frequenza scolastica è crollato al 46,2%, e migliaia di insegnanti ingrossano le fila degli sfollati.
Il sistema sanitario è stato devastato: 32 ospedali governativi e il 31% dei centri di salute non sono più in funzione, l’industria farmaceutica nazionale è collassata mentre le sanzioni internazionali bloccano l’importazione di farmaci salvavita, equipaggiamenti e pezzi di ricambio. La situazione è drammatica ma qualcosa si può fare e lo possiamo fare tutti: non stare a guardare, non essere indifferenti e aiutare in tutti i modi. Per esempio una volontaria italiana ha fondato una scuola per bimbi orfani nella città meridionale di Dara’a, al confine con la Giordania.
 



Rahma School ha lo scopo di dare ai bambini siriani la possibilità di avere un’istruzione, ma anche di sopravvivere in un contesto “normale”, garantendo loro un pò di cibo e serenità. Attualmente gli utenti della scuola sono 48 bambini orfani, bimbi che per loro sfortuna vivono  in una città ad alto tasso di povertà nel quale molti minori, prima di studiare e tornare ad essere bambini, lavoravano nei campi per vivere e dove per i più piccoli non c’è nemmeno il latte. Inoltre hanno perso i genitori, quindi si possono solo immaginare le loro sofferenze e difficoltà. 



Cosa possiamo fare per loro? Seguire la pagina FB di Rahma School (quotidianamente vengono postati video e si viene aggiornati su tutte le attività delle scuola e le condizioni dei bimbi); sostenere con donazioni e dare quel che si può. Per favore, non dimentichiamoci di di soffre: sono bambini bellissimi, pitrebbero essere nostri figli e hanno bisogno di noi. Grazie di cuore


2 commenti:

  1. Ho subito messo il like alla pagina, sono sempre benvenute le associazioni che aiutano chi è in difficoltà... Nel 2016 non dovrebbe essere più così! :(
    Un bacio,
    peonynanni.blogspot.it

    RispondiElimina

Grazie! Ogni commento per me è importante e cercherò di rispondere a tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...