domenica 30 dicembre 2012

Holiday Giveaway!

International Giveaway! http://onyxandmick.blogspot.it/2012/12/luxe-calendar-day-1-and-2-and-holiday.html?showComment=1356893746948

2 winners! Win:

1) tokidoki mini palette in Lion Pappa and Cake Beauty Winter Wonderland lipgloss in Gingerbread

2) tokidoki mini palette in Vegas and Cake Beauty Winter Wonderland lipgloss in Snow Woman

So two lovelies will be chosen on December 31st and will kick off the new year in paw-chosen style! 

Felice anno nuovo!

Indovinami, indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?
Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un carnevale e un ferragosto,
e il giorno dopo il lunedì
sarà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno.

sabato 29 dicembre 2012

New Years Giveaway: Maybelline Color Tattoo Metal Collection

Greetings from the Dark Side! This is a gift from  the Dark Side in celebration of the new year!
The prizes for 1 winner include the 5 new Maybelline Color Tattoo in:
-Barely Branded
-Inked in Pink
-Electric Blue
-Striking Silver
-Gold Rush

This giveaway is international.
http://www.darksideofbeauty.com/2012/12/new-years-giveaway-maybelline-color.html

Personal Care di Jean Paul Mynè...l'ho provata anche io!

Lo scorso mese di novembre ho partecipato ad un giveaway su FB sulla pagina di Jean Paul Mynè e…indovinate un pò? Sono stata una delle fortunelle che si è aggiudicata una prova completa della loro linea Personal Care professional. Sinceramente prima di questo concorso non conoscevo il brand Jean Paul Mynè (distribuito da DIMA COSMETICS srl – via Annibali, 31L- 62100 Macerata), né avevo mai provato i loro prodotti per cui sono stata ben felice di questa opportunità, anche perché si tratta di prodotti professionali che si trovano solo dai parrucchieri, quindi non al supermercato o in profumeria. La linea che mi è stata mandata (veramente l’hanno inviata al mio parrucchiere di fiducia e poi io sono andata a ritirarla, in quanto così prevedeva il regolamento del giveaway)  è composta da uno shampoo, un balsamo, una maschera, un profumo per capelli e un olio. Quando ho aperto la busta che conteneva i prodotti sono rimasta piacevolmente colpita dal profumo che emanavano e dal design dei prodotti stessi. I flaconi sono affusolati, di colore blu con scritte grigie argento, hanno il tappo a vite e sono molto belli a vedersi, segno di una grande attenzione del brand al packaging. Devo dire che prima di scrivere di questi prodotti, li ho provati per più di un mese e, dato che mi sono accorta che non sono propriamente adatti alla mia tipologia di capello e per avere altri punti di vista, li ho fatti testare anche a mia mamma (alla quale ho passato shampoo e balsamo) e a mia suocera (alla quale ho passato la maschera). Profumo e olio me li sono tenuti stretti perché sono i prodotti che più mi hanno entusiasmato. Perché li ho passati? Perché io ho i capelli lisci, sottili, non colorati né trattati e piuttosto grassi e questi prodotti credo siano più adatti a capelli ricci, crespi, secchi, colorati e/o trattati con trattamenti liscianti (mia mamma e mia suocera hanno i capelli con queste caratteristiche e mi hanno oggettivamente detto cosa ne pensavano circa questi prodotti); inoltre avere più pareri è meglio, no? Riguardo lo shampoo, la confezione è da 300 ml, ha una consistenza abbastanza densa per uno shampoo e risulta poco schiumogeno. Io già dalla prima applicazione l’ho diluito un pò prima di applicarlo, perché temevo che mi appesantisse la chioma. I capelli sono apparsi puliti ma, data la mia tipologia di capello, dopo pochi giorni li ho dovuti rilavare perché li sentivo un po’ sporchi. Questo non si è verificato con l’uso da parte di mia mamma, che invece ha avuto capelli puliti e splendenti a lungo. La sua composizione è:  Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Disodium Cocoamphodiacetate, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Lauramidopropylamine Oxide, Cocamide Dea, PEG-120 Methyl Glucose Trioleate, Parfum, Phosphoric Acid, Propylene Glycol, Polyquaternium-10, Methylisothiazolinone, Methylchloroisothiazolinone.

 Il conditioner Jean Paul Mynè, flacone da 200 ml,  ha una consistenza densa e cremosa. Così come lo shampoo, non contiene SLES, SLS, allergeni o parabeni. Il suo èffetto è districante e nutritivo per la chioma. Si utilizza dopo lo shampoo ed è ottimo per il mantenimento della lisciatura e riduzione del volume dei capelli: mia mamma ha notato che i capelli non si elettrizzavano ed erano molto docili al pettine. Composizione: Aqua, Ethylhexyl Stearate, Behentrimonium Chloride, Myristyl Alcohol, Isopropylmyristate, Piper Nigrum Seed Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Cetearyl Alcohol, Dimethiconol, Cyclopentasiloxane, Phosphoric Acid, Parfum, Methylchloroisothiazolinone & Methylisothiazolinone. Anche questo prodotto dopo averlo usato per un po’, come ho detto prima, l’ho passato a mia mamma che infatti si è trovata bene. Davvero buona è la maschera Revital Mask, un alleato per i capelli secchi e trattati (la confezione è da 200 ml). Ha un notevole effetto rivitalizzante e rende la capigliatura più bella alla vista e al tatto. Basta applicare un pò di prodotto  sui capelli ancora bagnati, lasciarlo agire circa 5 minuti e poi risciacquare. La maschera va utilizzata  secondo me  una volta a settimana o ogni 10 giorni. Grazie alla presenza di filtri UV protegge dai raggi solari, utilissima perciò in estate. Inoltre è profumatissima, una vera coccola per la chioma. L’ho provata sulle lunghezze e devo dire che mi sono trovata bene: la chioma è apparsa subito lucente. Anche mia suocera l’ha utilizzata: lei è una fanatica delle maschere per capelli, ne ha usate tante ed è piuttosto criticona, ma su questa ha espresso un parere oltremodo positivo.  In particolare, ha notato che i capelli, nutriti e morbidissimi, mantenevano meglio la piega. Composizione: Aqua, Propylene Glycol, Myristyl Alcohol, Lauryl Alcohol, Ceteraryl Alcohol, Cetrimonium Chloride, Cyclomethicone, Ethylhexyl Palmitate, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil, Glycerin, Phospholipids, Xanthan Gum, Hydrolized Silk, Malus Domestica Fruit Cell Culture Extraxt, Dimethicone, Amodimethicone, Phenyl Trimethicone, Citric Acid, Isopropyl Myristate, Panthenol, Bha, Bht, Phenoxyethanol, Parfum, Methylchloroisothiazolinone & Methylisothiazolinone. Purity invece è un profumo spray che serve a profumare i capelli e a eliminarne odori sgradevoli (ad esempio fumo, cibo, frittura). La confezione è da 75 ml: la trovo pratica da portare anche in borsa, comoda da usare in caso di necessità. Composizione: Cyclomethicone, Butane, Isobutane, Propane, Isopropyl Alcohol, Parfum, Phenyl Trimethicone, Panthenol, Dimethiconol, Perfluorononyl Dimethicone, Ethylhexyl Methoxycinnamate. E’ un prodotto che mi è piaciuto subito: ha un odore buonissimo, delicato e che non infastidisce, lucida i capelli e dà una sferzata di freschezza alla capigliatura. Infine, il Vetiver oil: la confezione è da 50 ml ma dura molto perché ne basta poco (ho i capelli abbastanza corti ok, ma credo che in ogni caso vada usato con parsimonia perché altrimenti unge un pò). Lo si usa sui capelli umidi, preferibilmente sulle lunghezze: lucida e protegge i capelli, inoltre ha un profumo ottimo e persistente. Anche qui ci sono i filtri UV, che proteggono dai raggi solari. Composizione: Cyclomethicone, Dimethiconol, Phenyl Trimethicone, Vetiveria Zizanoides Root Oil, Rosa Rubiginosa Seed Oil, Tocopheryl Acetate, Isopropyl Alcohol, CI 47000, Parfum, Ethyl hexyl methoxy. Tutti i prodotti di cui ho appena parlato hanno una durata di 12 mesi dall'apertura. Che dire di più? sono sicuramente dei buoni prodotti: vanno bene per una certa tipologia di capelli, ripeto crespi, ricci, secchi o trattati, quindi non quelli lisci o grassi; comunque vale la pena provare qualcosa del brand Jean Paul Mynè perché si nota subito la differenza con i comuni prodotti che si trovano al supermercato: c’è una certa attenzione al dettaglio, agli ingredienti e al risultato, indubbiamente professionale. Ecco i miei capelli dopo il trattamento con i prodotti Jean Paul Mynè…

venerdì 28 dicembre 2012

Orzo...buono e sano!

Oggi vi parlerò di un prodotto che uso da tantissimi anni, addirittura decenni, fin da bambina: si tratta dell’orzo solubile. Lo gusto sempre a colazione, qualche volta a merenda o la sera e lo dò anche alla mia bimba: solitamente lo metto nel latte caldo, per dargli un gusto più particolare ma anche nell’acqua bollente per un ottimo caffè d’orzo. Vi parlerò sia dell’Orzo Bimbo della Star che dell’orzo a marchio Auchan, che trovo molto buono ugualmente (sinceramente non ho mai riscontrato grosse differenze tra quelli con la marca del supermercato e quelli Star, Nestlè o marche famose). L'orzo è un alimento che deriva dalle cariossidi dell'Hordeum vulgare (Graminacee), variamente trattate. Viene tostato in forno a temperature sui 170-180°C e macinato finissimamente fino ad ottenere una polvere simile alla farina. La confezione del prodotto è una scatola di cartoncino rinforzato di forma cilindrica, alta più o meno 11 centimetri. La parte superiore della confezione è sigillata da un tappo in plastica; alla prima apertura della confezione, bisogna sollevare una protezione di alluminio che preserva il prodotto contenuto da eventuali contatti esterni: questa accortezza è molto utile perchè garantisce l'igiene e la freschezza dell’orzo. Una volta aperta la confezione, ogni volta che si utilizza il prodotto basta aprire e richiudere con l'apposito tappo, facile da tirare perchè molto flessibile. Non appena si solleva il tappo della confezione, si avverte il caratteristico odore forte e deciso dell'orzo. Questo si trova colmo fino all'orlo della confezione; si presenta della stessa consistenza polverosa del caffè e dello stesso colore marrone scuro. E' una polverina impalpabile e leggera, che va dosata con l'utilizzo di un cucchiaino. Orzo Bimbo è disponibile sia solubile che macinato.
Il tipo macinato si può preparare con la moka o la macchinetta espresso come il caffè normale ( unica avvertenza: riempire il filtro solo per metà), per infusione in acqua bollente (poi va, naturalmente filtrato) e con l'orziera (da quello che so io dovrebbe essere tipo le macchinette per il caffè all'americana). Il tipo solubile, invece, si può sciogliere nel latte o in acqua calda. Le confezioni sono da 500gr per quello macinato e da 120gr per quello solubile;  il prezzo è molto inferiore a quello del caffè classico. Ho pagato l’Orzo Bimbo solubile 1,10 euro in offerta mentre quello Auchan 1 euro. L'unico ingrediente di questo prodotto è l'orzo. Secondo quanto riportato sulla scatola si tratta d'orzo decorticato e tostato. I valori nutrizionali medi per 100g sono per il macinato 370 kcal, 1570 kj, 10g proteine, 78gr carboidrati, 2gr  grassi. Per il solubile 346,3kcal, 1470,9kj, 5gr proteine, 80gr carboidrati, 0,7gr grassi.

L'orzo ha un elevato potere nutrizionale, alta digeribilità, efficace azione ricalcificante, blanda azione sedativa grazie al silicio, ottimo nella prevenzione delle affezioni polmonari e cardiovascolari, svolge azione disintossicante ed emolliente nei disturbi dell'apparato digerente e delle vie urinarie, è rinfrescante e leggermente lassativo, è rimineralizzante per le ossa ed è benefico per le puerpere grazie al suo potere di facilitare la produzione di latte, non è eccitante come il caffè normale. In conclusione, fa bene, è buonissimo e costa davvero poco…vale davvero la pena di metterlo sempre nel carrello della spesa.

giovedì 27 dicembre 2012

Win £100's worth of Marc B goodies!

Hi there!
New giveaway: Win £100's worth of Marc B goodies!

http://on.fb.me/TdolAA

Panettone Motta...un grande classico delle feste!


Le feste continuano e continuiamo a mangiare i dolci tipici del periodo natalizio. Oggi vi offro una fetta di panettone!dopo avervi parlato di pandori poteva mancare il panettone nel mio carrello? In particolare, vi parlerò del panettone Motta, un vero classico delle feste, considerato anche che La Motta  è un'azienda di prodotti dolciari fondata a Milano nel 1919 da Angelo Motta, quindi piuttosto antica. Tutto ciò che riguarda il suddetto prodotto è di mio gradimento partendo dalla confezione: romantica e di colore blu come il cielo di una notte stellata. All'interno, il panettone è contenuto in una bustina trasparente chiusa con una linguetta rigida. Se si  conserva integro quest'incarto è possibile gustare la morbidezza di questo dolce per diversi giorni. Appena si apre la confezione la prima impressione è buona perchè l'impasto appare molto morbido e fragrante e anche l'aspetto visivo, oltre a quello del gusto, invoglia ad assaggiarne una fetta. A differenza di molti, amo anche i canditi e così preferisco il panettone nella ricetta tradizionale e lo adoro con tanta uva sultanina e appunto canditi. Il panettone Motta ricetta tradizionale da questo punto di vista è un'ottima scelta, perchè è davvero ricco di entrambi questi componenti. Il gusto è buono e gradevole, il grado di dolcezza è corretto, cioè non è un prodotto reso troppo dolce dall'abuso di zucchero o di dolcificanti , inoltre non rimane molto pesante sullo stomaco. INGREDIENTI DEL PANETTONE: farina di frumento, uva sultanina, uova fresche, burro, scorze di arance candite, zucchero,lievito naturale, emulsionante mono e di gliceridi degli acidi grassi, sale, aromi latte scremato in polvere .
Puo' anche contenere tracce di frutta a gusto.
Tutti gli ingredienti vengono controllati e selezionati per evitare che ci sia qualcosa di geneticamente modificato. E' un prodotto a lievitazione naturale, il peso è di 1000gr e io l’ho pagato al supermercato 3,60 euro. Informazioni nutrizionali per 100 g.: valore energetico kcal 362, proteine g. 6,5, carboidrati g. 52,5, grassi g. 14.0. Infine devo ricordare la pubblicità natalizia di questo prodotto.
In questo spot il bambino che non sa bene come arrivi babbo Natale, saputo che scenderà dal camino, posiziona il panettone sotto l'uscita dicendo " buttati che è morbido"; con questa frase la Motta ha fatto centro nel cuore dei consumatori o comunque nel mio.
Infatti mi ha colpito per la tenerezza e la spiritosaggine del bambino, e inoltre suggerisce la qualità principale di questo prodotto ossia la sua morbidezza.

mercoledì 26 dicembre 2012

DEMAKUP DUO+ ...da provare!



Oggi voglio parlarvi di dischetti leva trucco, che non mancano  mai nel mio carrello della spesa perché mi sono indispensabili e perché li trovo ottimi come rapporto qualità-prezzo: si tratta dei dischetti DEMAKUP DUO + ! Li uso non solo per rimuovere il trucco dal viso e passarvi  il tonico ma anche per togliere lo smalto dalle unghie. Sono dischi di cotone idrofilo compresso contenuti in una confezione di plastica tubolare trasparente; la confezione si chiude con il cordoncino bianco all'estremità quindi è molto pratica e igienica ed inoltre non si rischia di disperderli nella borsa o nel cassetto dove vengono riposti. Questi dischetti hanno una  trama a nido d’ape, sono in puro cotone (fibra naturale e biodegradabile), da un lato sono lisci, dall'altro sono ondulati. La parte più ruvida serve a rimuovere anche il trucco più resistente e devo dire che funziona alla grande.  Il lato liscio completa in profondità la pulizia della pelle del viso con l’applicazione del tonico. Sulla confezione c’è scritto in diverse lingue, tra cui l’italiano, “80% di efficacia in un solo gesto”. Inoltre sempre sulla confezione è anche riportata la dicitura “brevetto in corso di registrazione”.
Sono molto resistenti ma anche morbidi, non si sfaldano, rimuovono molto bene il trucco applicando  un po’ di latte detergente, non irritano la pelle e  sopratutto non lasciano pelucchi. Ho provato diverse marche di dischetti leva trucco ma non mi sono mai trovata bene come con i Demakup Duo + ; il prezzo per 84 dischetti l’ho trovato ultimamente in offerta a 1,19 euro. Super consigliati!

lunedì 24 dicembre 2012

Auguri di un Sereno Natale

Natale

Quest'anno Natale
mi ha fatto un bel dono
un dono speciale.

Mi ha dato allegria
canzoni cantate
in gran compagnia

Mi ha dato pensieri
parole e sorrisi
di amici sinceri

Non voglio più niente
dei vecchi regali:
ad ogni Natale
io voglio la gente.


Il calore di un abbraccio, il trasporto di un sorriso, il contatto delle guance e lo schioccare di un bacio, eliminano ogni distanza tra l’io e il Tu, tra me e Voi… Natale non è una festa qualunque. Natale è l’Amore. Vorrei abbracciarvi uno ad uno e così avvicinarmi a tutti coloro che mi leggono. E vorrei che questo ci renda compagni di viaggio, di un viaggio mi auguro molto lungo.

Per conoscermi un pò a Natale!

Albero di Natale o Presepe? Entrambi!
Natale in famiglia o con gli amici? In famiglia
Regalo o bigliettino? Regalo con bigliettino fatto a mano da me e personalizzato
Fai l'albero l'8 dicembre o un altro giorno? 8 dicembre come tradizione vuole.
Albero rosso, sì o no? Sì,con decori dorati
Prepari tu il pranzo o la cena di Natale? Sì, ma con l’aiuto di mammina;P
Mangi tutto quello che ti capita sott'occhio o stai attenta alla linea? Mangio di tutto e di più, sono una golosona…alla dieta ci penserò dopo il 6 gennaio!
Cosa ti autoregalerai? un paio di stivaletti
Quale è stato il regalo più inaspettato? Il cofanetto con tutti i film di Marylin Monroe, stupendo e davvero non me l’aspettavo
Vai a messa a mezzanotte oppure di mattina? La mattina alle 10. Prima andavo anche a quella di mezzanotte ma con la bimba è un po’ difficile: a quell’ora è stanca.
Fai i regali un mese prima o alla Vigilia di Natale? Almeno un mese prima o anche di più, mi piace giocare d’anticipo.
Lenticchie a Capodanno, sì o no? Siiiiiiiiiii, portano soldi!
Brillantini a gogò o make up mat? Quest’anno tanti glitter e tanto dorato,magari porta bene!
Quanto ti piace il Natale da 1 a 10? 9

domenica 23 dicembre 2012

Win 3 Pairs of Zohara Designer Print Tights

You know that Print Tights are the season's hottest accessory, don't you? But did you know we're having a super cool giveaway raffle in which 3 lucky winners could win gorgeous Fashion Print Tights by Zohara?!
 

TrendyLegs.com is giving away 3 Pairs of Print  Tattoo Tights to 3 lucky winners (Tights’ designs will be chosen based on availability).

Pandori Balocco e Melegatti...che buoni!

Ecco il Natale! E con le feste arrivano sulle nostre tavole anche i dolci tipici di questo periodo…poteva mancare nel mio carrello della spesa il pandoro? Ne sono golosissima: lo gusto prevalentemente a colazione nel latte o come golosa merenda. Un pandoro per essere giudicato ottimo deve risultare soffice, delicato e gonfio e non deve essere assolutamente secco. Gli ingredienti devono essere di prima qualità, genuini e naturali. Quest’anno ho scelto il pandoro Balocco e quello Melegatti (di questo ho preso due confezioni con lo spumante, Dolce Armonia e Festa di luci). Al supermercato ci sono molte offerte: il pandoro Balocco era in super offerta a 1,89 euro, i pandori Melegatti con lo spumante li ho pagati 4,69 euro. Ho sempre avuto una certa preferenza per il pandoro della Balocco, grande azienda che vide la luce come pasticceria nel 1927 nella provincia cuneese. Poi trovo simpaticissima anche la pubblicità: c’è il Signor Balocco che saluta con affetto le sue "creature" che partono per portare la loro bontà sulla tavola degli italiani...chi  non l'ha vista  e chi non ricorda la frase: FATE I BUONI? Il Pandoro Balocco lo troviamo nella confezione da 750 gr. oppure in quella da 1000. gr. rigorosamente rossa come tutte le confezioni di questa azienda. All'interno come per ogni pandoro c'è la busta contenente lo zucchero a velo da cospargere sopra. Gli ingredienti utilizzati sono: la farina, lo zucchero, le uova fresche, il lievito, il burro e il burro di cacao. Per quanto riguarda le calorie, i valori medi per 100 grammi di prodotto sono: Valore energetico 411 kcal 1719 kj , Proteine 7,7g, Carboidrati 48,8 g (di cui zuccheri 25,9 g), Grassi 20,5g (di cui acidi grassi saturi 12,9g), Fibre alimentari 1 g, Sodio 0,22g. La Melegatti invece è una marca che conosco bene e apprezzo da tempo. Il loro pandoro ha un gusto delicato, è digeribile e goloso; prende il nome dal pasticcere Domenico Melegatti che nel 1894 inventò questo dolce e fondò l'industria omonima in quel di Verona.

Ingredienti: farina di grano tenero tipo "0", burro, uova fresche, zucchero, lievito naturale, emulsionante: mono-digliceridi degli acidi grassi di origine vegetale, latte scremato in polvere, sale, burro di cacao, aromi, conservante: acido sorbico. Informazioni nutrizionali (valori medi per 100 g comprensivi dello zucchero a velo di decorazione): Valore energetico 410 kcal/1717 kJ Proteine 7 g, Carboidrati 51 g,Grassi 20 g. Insomma, come calorie i due pandori si equivalgono: sono sicuramente un attentato alla linea ma a Natale uno strappo alla regola è concesso!

venerdì 21 dicembre 2012

Chi Chi Competition!

Girls Night Out! Win a Chi Chi dress, a pair of GHDs and a set of caviar nails!
http://on.fb.me/PO4sOn

Dermon Acqua Gel H2O Idratante Corpo...subito nel mio carrello!

Oggi voglio parlarvi di una crema-gel che uso ormai da diversi mesi: la Dermon Acqua Gel H2O Idratante Corpo, prodotta da Avantgarde S.p.a.  L’ho acquistata in farmacia in estate perché avevo bisogno di un idratante corpo che non ungesse, si assorbisse subito e fosse  multitasking, nel senso che oltre ad idratare dopo la doccia desse anche  sollievo alla pelle dopo l'esposizione solare oppure l'epilazione. Ebbene, mi sono trovata ottimamente tanto che l’ho rimessa di corsa nel mio carrello anche per l’inverno. Acqua Gel H2O Idratante Corpo, infatti, a mio parere è un buon prodotto: si spalma con facilità, ti puoi rivestire subito e ha un profumo delicato e piacevole. E’ una crema-gel che svolge una spiccata azione lenitiva ed antinfiammatoria, antiossidante ed emolliente, così da riepitelizzare, rinfrescare e nutrire la pelle in profondità; Acqua Gel H2O Idratante Corpo inoltre è privo di parabeni e allergeni ed è studiato appositamente per l’idratazione ed il nutrimento delle pelli sensibili. Nella sua composizione spiccano l’Aloe Vera, lo Skinasensyl® e la vitamina E. Lo Skinasenyl® agisce attenuando la risposta sensoriale agli stimoli esterni con una conseguente riduzione delle sensazioni di dolore e di bruciore tipiche delle pelli delicate. L’Aloe Vera nutre la pelle in profondità riepitelizzando il tessuto cutaneo che viene ammorbidito dall’azione lenitiva dell’estratto di camomilla. Infine, la vitamina E combatte i segni del tempo grazie alla sua azione emolliente ed antiossidante che lascia la pelle giovane e idratata. La presenza di siliconi volatili rende il prodotto corposo e piacevole nella texture e di rapido assorbimento mentre la fase grassa, formata da oli dermoaffini di origine naturale, nutre la pelle in profondità. La confezione è da 200 ml, l’ho comprata in farmacia ed il prezzo è circa 9,90 euro.

                                                     

giovedì 20 dicembre 2012

Must have per il cambio dei bimbi

Oggi vi parlerò dei prodotti che utilizzo solitamente per la pulizia e la protezione della pelle della mia bambina. Si tratta della polvere alta protezione FISSAN BABY, dell’ HUMANA baby shampoo  e della crema protettiva  HUMANA baby. Sono prodotti che ho utilizzato fin dalla nascita e con i quali mi trovo molto bene, infatti la mia bambina non ha mai avuto problemi, né allergie né arrossamenti. Per quanto riguarda la polvere Fissan, ha una formula  ricca di ossido di zinco e talco puro, perciò assicura un'efficace protezione contro arrossamenti e irritazioni dovuti allo sfregamento del pannolino o ad altri fattori esterni (eccessiva sudorazione, esposizione a caldo, freddo ecc.) e svolge una delicata azione rinfrescante ed assorbente consentendo una normale traspirazione cutanea senza seccare la pelle.
La bassa volatilità della formula riduce, inoltre, il rischio di inalazione. Compro il formato da 100 gr, che costa al supermercato in offerta circa 1,90 euro. Per quanto riguarda lo shampoo, l’ho usato fin da subito anche se aveva pochi capelli ed è stato sempre l'Humana  Baby  No Sles, cioè antilacrime. E' un flacone di 200 ml quindi ha un'ottima durata, considerando la minima quantità che ne occorre per detergere la testa del bimbo, costa 5,99 euro. Non contiene profumo nè sostanze irritanti, non brucia gli occhi, non altera il ph, è antiallergico, non rovina i capelli fragili e delicati dei piccoli ed è molto utile in caso di crosta lattea perchè l'ammorbidisce e poi risulta molto più semplice eliminarla senza dover ricorrere agli olii che hanno sempre la controindicazione di ungere molto e nei bimbi con tanti capelli danno sempre quella sensazione che siano sporchi. Lo shampoo Humana è altamente detergente, non forma molta schiuma e questo è ottimo perchè si risciacqua velocemente, lascia i capelli puliti, morbidi, e lo stesso effetto lo ha sul cuoio capelluto. Infine, la crema protettiva Humana baby: è anche questo un buon prodotto, è senza allergeni, con ossido di zinco e amido di riso; aderisce bene alla cute e si rimuove con facilità al lavaggio, ha un’elevata stendibilità  lasciando un residuo bianco sulla pelle. Si applica sulla pelle pulita e asciutta, massaggiando fino all’assorbimento.
Non è necessario che si applichi la crema ad ogni cambio: basta impiegarla solo nei casi in cui si presentano delle irritazioni o degli arrossamenti. Il vaso da 200 ml dura tantissimo e costa sui 6-7 euro.

mercoledì 19 dicembre 2012

Lipton Squeezable...bella idea!


Oggi voglio offrirvi una tazza di tè! In casa mia non manca mai una confezione di tè: mio marito, che non tollera il latte, lo beve sempre a colazione dolcificato con zucchero o miele, io invece ne prendo una tazza il pomeriggio…il famoso tè delle cinque con i biscottini. Poi, quando ho ospiti, oltre al caffè, propongo sempre una calda e rigenerante tazza di tè.
Essendo dunque dei consumatori  appassionati, posso dirvi di aver provato un pò tutti i tipi di tè in commercio,dal Green Tea al Twinings per arrivare poi ai vari tipi di Lipton. Credo che si tratti di una buona marca, il suo tè è ottimo e si impegna anche per la salvaguardia del pianeta. Lipton ha infatti siglato un accordo con Rainforest Alliance, un'organizzazione non governativa indipendente attiva in questo ambito da oltre vent'anni, per certificare che gli aspetti sociali, ambientali ed economici della sostenibilità vengano rispettati nelle piantagioni da cui proviene il suo tè. Grazie a questo impegno, il tè contenuto in Lipton Yellow Label è stato il primo, in Italia, a provenire da piantagioni certificate Rainforest Alliance: la piccola rana verde simbolo del delicato equilibrio dell'ecosistema.
Dal classico tè, siamo passati già da qualche tempo  al Lipton Squeezable: la confezione, gialla e con il marchio rosso della Lipton, contiene 25 filtri di tè nero ed io l’ho trovata ultimamente in offerta a 1,18 euro.
Bisogna mettere il filtro nell'acqua come per i normali filtri, poi a tempo scaduto (2 minuti) dividere con dolcezza la linguetta in cartoncino e tirare molto delicatamente la linguetta sinistra a sinistra e la destra ovviamente a destra per poter strizzare bene il filtro.
Questa idea di poter  strizzare per benino il filtro del tè senza dover utilizzare un cucchiaino o in altri casi se il filtro non viene strizzato, sgocciolare in giro per la cucina per buttarlo mi è piaciuta subito, la trovo utile e pratica, inoltre è possibile recuperare in questo modo le ultime gocce di tè che sono le più concentrate.
Insomma l’innovazione e la comodità del té Lipton Squeezable a me è servita, non si è rotto alcun filtro, non si è staccato alcun cordino e non ci sono stati sgocciolamenti di sorta… per cui non posso non consigliarla.

lunedì 17 dicembre 2012

Stella di Natale...chi non ne ha una in casa?


Parliamo oggi di una delle piante più viste in questo periodo natalizio nei negozi, case, supermercati e chi più ne ha più ne metta…la STELLA DI NATALE altrimenti detta EUPHORBIA PULCHERRIMA! In Italia ogni anno ne vengono vendute oltre 20 milioni di esemplari. E’ una pianta originaria del Messico, cresce spontaneamente allo stato naturale raggiungendo i tre metri di altezza ed esplode in tutto il suo splendore nelle località in cui vige un clima tropicale, vale a dire in America, in Africa ed in Asia; prende anche il nome di “POINSETTIA” dal cognome di colui che portò in Europa nel 1830 i primi esemplari di questa particolare e caratteristica pianta, un ambasciatore americano il cui nome era Joel Poinsett.

La stella di Natale piace agli adulti, ma anche ai più piccoli, per quel colore rosso intenso tipico delle festività natalizie, anche se esiste pure una varietà rosa e una bianca. I prezzi delle stelle di Natale, pianta simbolo della tradizione natalizia, variano dai 2 ai 25 euro in base alle dimensioni (comunque non è una pianta particolarmente costosa): al supermercato si trovano spesso già in offerta (l’altro giorno le ho viste piccoline a 1.99 euro). Quella che mi sono regalata l’ho presa dal fioraio sotto casa, pagandola 5 euro ma è abbastanza grande, fioraio che mi ha dato anche delle indicazioni circa il mantenimento di questa pianta. Intanto  la temperatura dell’ambiente in cui si trova, che dovrebbe sempre intorno ai 16°, poi deve essere sistemata in un posto dove riceve una buona luce e va innaffiata regolarmente e con moderazione ogni due o tre giorni. Le innaffiature devono continuare anche quando la pianta sfiorisce. Nel momento in cui anche le foglie verdi perdono la freschezza, si tagliano gli steli a un palmo dalla superficie del vaso e si tiene la pianta in un ambiente fresco e buio, evitando assolutamente le innaffiature, questo per farle godere di un periodo di riposo. In primavera avanzata e cioè verso maggio, si procede al rinvaso, smuovendo il terriccio (composto da un miscuglio di terra da giardino mista a 1/3 di sabbia) concimandolo con un apposito prodotto. Si sistema la pianta in un posto al sole innaffiandola ogni tre giorni, concimandola una volta al mese con estratto di alghe. Cercherò di seguire scrupolosamente queste indicazioni perché in verità sono stufa di vedere ogni volta la mia bella stella di Natale ridotta dopo poche settimane a piantina scheletrica e senza foglie! Bisogna infine evitare il contatto con il liquido che fuoriesce dalla pianta quando si tagliano i rametti perché è tossico, perciò occhio ai bambini e animali!

Gift a Box!

Sul blog Parola di Deirdre!http://deirdredixit.blogspot.it/2012/12/Giftabox.html?showComment=1355755359380

è aperto dal 16 dicembre, fino alle ore 24.00 di sabato 5 gennaio 2013 un bel giveaway: la fortunata vincitrice verrà omaggiata  della My Beauty Box di Dicembre.
Le regole per partecipare sono semplicissime: bisogna essere  lettrici del blog tramite Google friend connect, maggiorenni e residenti in Italia.

sabato 15 dicembre 2012

Tendybox...che scoperta!


Oggi vi parlerò di bellezza e di due prodotti che tecnicamente non sono entrati nel mio carrello in quanto non li ho comprati ma li ho vinti in uno dei tanti concorsi on-line a cui amo partecipare. Qualche settimana fa, infatti, fui una delle sei vincitrici di un contest sulla pagina FB di Tendybox in collaborazione con Navj Organic e mi aggiudicai una loro box special edition.
L’azienda Navj Organic si occupa di eco-cosmesi: propone trattamenti e prodotti con minor impatto ambientale, utilizzando materie prime da agricoltura biologica,confezioni biodegradabili, nel rispetto dell’ ambiente e dell’ uomo. I loro centri estetici sono distribuiti un po’ in tutt’Italia.
 Io non ne avevo mai sentito parlare ed è stata una interessante scoperta.
 Dopo pochi giorni mi sono vista recapitare a casa tramite corriere Bartolini, con mia grande gioia e curiosità, la famosa box arancione di Tendybox. All’interno della Tendybox, che è una scatola di cartone rigido molto carina e riutilizzabile, riportante una bella citazione di Paulo Coelho appena la si apre, c’erano due prodotti detersione viso della linea Oxigen di Navj Organic e oggi di questi vi parlerò. Prima di parlarvene li ho testati e valutati attentamente: innanzitutto, sono due flaconi bianchi di 250 ml ognuno, dal design semplice ed essenziale,  e si tratta del latte detergente e del tonico.

 Il latte detergente è  a base di lactobacilli ed estratti botanici, adatto a tutti i tipi di pelle. Il tonico è una lozione detergente lenitiva a base di acqua micellare, può essere usato anche come struccante occhi delicato. La cosa che subito mi ha colpito di entrambi i prodotti è il profumo estremamente delicato, non dà fastidio e non è persistente: mi ha ricordato un po’ il miele, comunque piacevole. La consistenza del latte detergente è molto fluida: poco  denso, se ne deve mettere poco sul dischetto usato per passarlo sul viso perché altrimenti rischia di cadere. Il latte detergente strucca perfettamente, anche il trucco occhi e quello waterproof, lasciando la pelle molto fresca. Subito dopo passo la lozione ed il risultato è molto bello:la pelle è subito luminosissima! Ho la pelle mista e dopo l’uso di questi prodotti non tira, non si arrossa né è lucida. Sono entrambi davvero buoni e mi sto trovando bene: non so se in futuro li rimetterò nel carrello perché sinceramente hanno un costo un po’ proibitivo per me…40 euro l’uno!Sono di certo fuori budget per un latte detergente e un tonico ma c’è da dire che sono una taglia maxi e di prodotto ne basta davvero poco per cui durano tanto, poi hanno ingredienti biologici e selezionati e il flacone è biodegradabile per cui c’è grande attenzione all’ecologia… e poi c’è il detto: “chi più spende meno spende” perciò magari ci farò un pensierino.

venerdì 14 dicembre 2012

giovedì 13 dicembre 2012

Miele che bontà


Oggi voglio parlarvi di miele, un alimento ricco di proprietà benefiche e ottimo dolcificante, amato da adulti e bambini. Il miele è formato quasi esclusivamente da due zuccheri, glucosio e fruttosio; fornisce calorie immediatamente disponibili e non dannose per l’organismo, poiché gli zuccheri che lo compongono non devono essere scomposti dal fegato. Il miele esercita i suoi benefici su molti organi e apparati del corpo:
Prime vie respiratorie: azione decongestionante, calmante della tosse
Muscoli: aumento della potenza fisica e della resistenza
Cuore: azione cardiotropa
Fegato: azione protettiva e disintossicante
Apparato digerente: azione protettiva, stimolante, regolatrice
Reni: azione diuretica
Sangue: azione antianemica
Ossa: fissazione del calcio e del magnesio

Si consiglia un consumo costante di 30 g/die (2 – 3 cucchiaini).

Per quanto riguarda le proprietà legate alle singole varietà di miele possiamo riassumerle così:

MIELE DI ACACIA
Sapore: delicato, fine, vellutato
Proprietà: corroborante, lassativo, antinfiammatorio per la gola, patologie dell’apparato digerente, disintossicante del fegato, contro l’acidità di stomaco
MIELE DI ARANCIO
Sapore: aromatico gradevolmente acidulo
Proprietà: cicatrizzante per le ulcere, antispasmodico, sedativo. Contro l’insonnia e l’eccitazione nervosa
MIELE DI BOSCO
Sapore: forte, di vegetale fresco, di zucchero caramellato
Proprietà: indicato negli stati influenzali
MIELE DI CASTAGNO
Sapore: intenso con retrogusto leggermente amaro
Proprietà: favorisce la circolazione sanguigna, antispasmodico, astringente, disinfettante delle vie urinarie. Consigliato per anziani e bambini.
MIELE DI EUCALIPTO
Sapore: di malto, zucchero caramellato
Proprietà: azione antibiotica, antiasmatico, anticatarrale. Utile per la tosse
MIELE DI MELATA D’ABETE
Sapore: resinoso, come di zucchero caramellato
Proprietà: antisettico polmonare e delle vie respiratorie
MIELE MILLEFIORI
Sapore: delicato, senza retrogusti particolari
Proprietà: azione disintossicante del fegato
MIELE DI TARASSACO E MELO
Sapore: marcato, persistente, caratteristico, astringente
Proprietà: diuretico, depurativo, azione benefica sui reni
MIELE DI TIGLIO
Sapore: di mentolo, balsamico, molto persistente e tipico
Proprietà: sedativo dei dolori mestruali, calmante, diuretico, digestivo. Indicato per le tisane espettoranti. Ha proprietà sudorifare. Contro l’insonnia e l’irritabilità


Solitamente consumo il miele a colazione, su una fetta biscottata o una fetta di pane, mio marito talvolta ci dolcifica il the mentre la sera ne metto un cucchiaino nel latte caldo della mia bambina. Quando ho mal di gola o voglio rilassarmi prendo anche io una tazza di latte e miele e mi sento subito meglio. In genere  acquisto il miele nei mercatini bio: per esempio, presi ad ottobre un vasetto da 500 gr di miele di acacia in un mercatino del biologico nella città di Perugia, quando capitammo lì per caso per una gita e ci imbattemmo in questa deliziosa bancarella piena di tante varietà di miele. Cerco di prendere, soprattutto per la bimba, sempre un miele biologico: biologico vuole dire un miele ricavato da api il cui alveare è circondato da campi di agricoltura convenzionale alla distanza max di 3 km(anche se le api è molto facile che superino questa distanza pertanto il criterio non è sempre verificabile al 100% ). Trovandolo in offerta al supermercato Auchan (scaffale dei prodotti bio: 3,79 euro per 300 gr di prodotto), ho preso qualche settimana fa il miele biologico millefiori della marca Rigoni di Asiago (come si vede dalle foto è quasi finito). Il prodotto si presenta in un  elegante vasetto di vetro dalla forma ottagonale, sull’etichetta è scritto miele italiano biologico al 100% e viene riportata la scritta STAR K-KOSHER CERTIFICATION, uno degli enti di certificazioni della Rigoni di Asiago; in pratica è la certificazione rilasciata da apposite associazioni rabbiniche (la Star-K-Kosher certification è di Baltimore, Usa). La rigidità delle direttive kosher rappresenta di fatto una tutela per il consumatore, indipendentemente dalla sua religione e, nel tempo, ha reso la certificazione kosher un marchio di qualità riconosciuto in tutto il mondo. Si tratta di un miele, come detto anche nel sito dell’azienda,  non raffinato e al quale non vengono mai aggiunte sostanze varie. Il miele è solamente filtrato per togliere le impurità dell’alveare, senza altri processamenti. Devo dire che mi sto trovando bene, questo miele ha un sapore ottimo; ha inoltre un bel colore carico e non si è cristallizzato ma è abbastanza fluido. Anche alla mia bambina piace per cui lo consiglio e probabilmente lo rimetterò nel mio carrello della spesa..

mercoledì 12 dicembre 2012

Pannolini… a quando lo spannolinamento?

Ho una bambina di 21 mesi e quindi con i pannolini ho fatto una certa esperienza: ne ho usati di differenti marche e naturalmente taglie e dato che la cucciola è molto cresciuta sono da poco passata alla taglia n.6, che corrisponde all’incirca ai 15-27 Kg di peso. Purtroppo ancora non si parla di spannolinamento: la bimba dice cacca e pipì ma del vasino non vuole sentir parlare e quindi mi tocca comprare ancora i pannolini.
Ho sempre comprato pannolini in offerta: aspetto che ci sia una grande offerta conveniente al supermercato e faccio scorta. Finora ho usato sempre i Pampers, solo saltuariamente gli Huggies. Ho un animo verde e perciò mi sono sempre preoccupata dell'impatto ambientale di questi pannolini, cosi' quando ero in attesa della mia bambina ho cercato info sui  pannolini lavabili ma è stato un vero disastro : ho scoperto che erano più costosi di quanto pensassi, per lavarli ci voleva un lungo ammollo e molto detersivo  e inoltre i tempi di asciugatura erano troppo lunghi, molte mamme me li sconsigliavano e quindi, un po’ per pigrizia un po’ per mancanza di tempo un po’ perché mi hanno scoraggiata, ho desistito. Ho quindi sempre usato i pannolini usa e getta e, con alterne vicende, mi sono sempre trovata ok. Ho stilato una specie di classifica dei pannolini:
1° posto: Pampers Baby Dry…per me i migliori, con buona qualità-prezzo: se si trova l’offerta meglio farne scorta!
2° posto: Pampers Sole e Luna… confortevoli e a buon prezzo
3° posto: Pampers Progressi…costosi e un po’ puzzolenti quando sono bagnati, ma la bimba in compenso resta asciutta
4° posto: Huggies Superdry…non male,ma sono poco morbidi e scricchiolano come la carta
Ultimo posto: Huggies Unistar
Di questi vi vorrei appunto parlare: non li conoscevo proprio ma trovandoli in offerta al supermercato (pacco taglia 6 da 48 pannolini 10.69 euro) li ho presi. Il pannolino è bianco e presenta sulla parte davanti  le divertenti decorazioni di Pippo l’ippopotamone.
E’ dotato di fascette laterali elasticizzate che dovrebbero assicurare una vestibilità avvolgente, di  linguette di chiusura e di un cuscinetto cattura bagnato. C’è poi una fascia elasticizzata sul retro,alte barrierine laterali che proteggono dalle fuoriuscite. Speciale rivestimento traspirante. Il pannolino calza bene ma purtroppo non mi sto trovando positivamente: la bambina è spesso bagnata e di notte la situazione va anche peggio…la mattina devo cambiare il body perché la pipì è fuoriuscita. Li sconsiglio assolutamente perchè, a mio parere, è meglio avere un pannolino più assorbente che costi poco di più piuttosto che questi che ti costringono a continui cambi estenuanti. Ciò non toglie che gli Huggies producano anche ottimi pannolini, tuttavia mi sento di dire che non appartengono a questa linea, bensì ai Superdry che, a mio avviso, sono di una qualità nettamente superiore agli Unistar.

Svelto…il detersivo per i piatti



Uso la lavastoviglie saltuariamente: sempre quando ho ospiti a pranzo o a cena, durante la settimana al massimo un paio di volte quindi ne consegue che lavo spesso i piatti a mano. Ho provato vari detersivi ma quello con il quale mi sono trovata meglio è questo, ovvero lo Svelto Turbo. SVELTO è sul mercato da tanti anni: lo usava anche mia nonna quando ero bambina ma l’efficacia è sicuramente migliorata negli anni come pure la bottiglia è cambiata e oggi vi parlerò dello Svelto Turbo Sgrassante, con cui mi trovo molto bene. La sua confezione  è trasparente con il prodotto ben in vista; la bottiglia è in PET e quindi è riciclabile, va perciò buttata nella plastica (20% di plastica in meno utilizzata nella produzione della bottiglia) . Si impugna abbastanza bene perchè nella parte alta ha un incavo e quindi la mano può afferrarla senza difficoltà. Sulla bottiglia vengono indicati i dosaggi in base alla durezza dell'acqua:
In acqua dolce, con poco calcare, ti consigliano 10 gr su 5 lt
In acqua media e dura, come nella maggior parte dei casi, 15 gr per 5 lt.
Per misurare meglio ti dicono che un cucchiaio equivale a 10 gr. il detersivo si presenta di un bel verde, tonalità che ricorda l'erba fresca. Il prodotto è liquido, ma giustamente denso.

COMPOSIZIONE CHIMICA: in ETICHETTA viene specificato solo quanto segue:
5-15%Tensioattivi anionici
<5%Tensioattivi anfoteri
DMDM Hydantoin
Profumo
Limonene
Methylchloroisothiazolinone
Methylisothiazolinone
Altri componenti: Succo di limone
Toglie bene  l'unto delle pentole e delle pirofile che uso per cucinare le pietanze nel forno, al massimo le lascio in ammollo per qualche minuto e poi le ripasso. I piatti e bicchieri restano brillanti e profumati, inoltre il risciacquo si può fare in poco tempo perchè il detersivo va via abbastanza bene anche con l'acqua fredda. Un'altra cosa che mi piace è l'odore di limone: toglie l'odore di cibo da tutte le stoviglie e se lo si usa senza guanti,  le mani restano profumate: purtroppo trovo che sia un po’ aggressivo con la pelle, perciò meglio mettere i guanti.Si trova in tutti i supermercati, io in genere lo compro in offerta in confezione multipla: ci sono 4 pezzi da 1 litro e si risparmia.

martedì 11 dicembre 2012

Ecodosi...che passione!


Vorrei  iniziare questa mia nuova esperienza di blogger parlandovi di un progetto molto interessante in cui sono stata,con grande mia soddisfazione, coinvolta: il progetto del Club dei Desideri Ecodosi di P&G. Faccio, infatti, parte della compagine delle 5.000 ambasciatrici di prodotto che alcune settimane fa sono state selezionate e in questi giorni si sono viste recapitare a casa un mega pacco contenente le ecodosi, precisamente 1 confezione di Ace Gentile DosaFacile (14 capsule), confezione di Dash Ecodosi (15 capsule),1 confezione di Fairy Platinum (20+7 capsule). Inoltre, Da distribuire ad amici, colleghi e conoscenti: 30 campioni di Ace Gentile DosaFacile, 30 campioni di Dash Ecodosi, 30 campioni di Fairy Platinum. Nel pacco c’erano anche questionari per la ricerca di mercato per intervistare amici e conoscenti. Devo dire che mi ritengo fortunata ad essere stata selezionata perché non ho mai usato prima d’ora le ecodosi e dato che sono sempre molto curiosa di provare nuovi prodotti, questa è stata davvero una ghiotta e bella occasione. Ho già provato tutti e tre i prodotti con risultati molto buoni. Dash lo conoscevo già, in quanto usavo la versione liquida e mi sono sempre trovata bene, anche con lo sporco ostinato. L’unico problema erano  appunto le dosi: ho notato che se esageravo, il bucato assumeva un cattivo odore, insomma c’era qualche residuo di troppo…problema risolto con le ecodosi! Non si spreca prodotto e la dose è quella giusta per un buon bucato! Anche di Ace Gentile avevo provato la versione liquida mentre il Fairy è in assoluto la prima volta che lo utilizzo perché usavo una marca concorrente (Finish).
Come si usano le ecodosi?
Per Dash e Ace Gentile, si consiglia di inserire l’Ecodose sul fondo del cestello della lavatrice, prima di aggiungere il bucato. In questo modo si massimizza la solubilità (il contatto con l’acqua è più veloce) e si minimizza il rischio che l’Ecodose resti intrappolata nei tessuti o nell’oblò della lavatrice .Mentre le cap monodose Fairy Platinum si possono usare in due modi diversi:
• Mettere una cap nella vaschetta apposita ed avviare normalmente il lavaggio
• In alternativa, porre la cap nel cestello delle posate e selezionare un programma senza prelavaggio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...