domenica 23 dicembre 2012

Pandori Balocco e Melegatti...che buoni!

Ecco il Natale! E con le feste arrivano sulle nostre tavole anche i dolci tipici di questo periodo…poteva mancare nel mio carrello della spesa il pandoro? Ne sono golosissima: lo gusto prevalentemente a colazione nel latte o come golosa merenda. Un pandoro per essere giudicato ottimo deve risultare soffice, delicato e gonfio e non deve essere assolutamente secco. Gli ingredienti devono essere di prima qualità, genuini e naturali. Quest’anno ho scelto il pandoro Balocco e quello Melegatti (di questo ho preso due confezioni con lo spumante, Dolce Armonia e Festa di luci). Al supermercato ci sono molte offerte: il pandoro Balocco era in super offerta a 1,89 euro, i pandori Melegatti con lo spumante li ho pagati 4,69 euro. Ho sempre avuto una certa preferenza per il pandoro della Balocco, grande azienda che vide la luce come pasticceria nel 1927 nella provincia cuneese. Poi trovo simpaticissima anche la pubblicità: c’è il Signor Balocco che saluta con affetto le sue "creature" che partono per portare la loro bontà sulla tavola degli italiani...chi  non l'ha vista  e chi non ricorda la frase: FATE I BUONI? Il Pandoro Balocco lo troviamo nella confezione da 750 gr. oppure in quella da 1000. gr. rigorosamente rossa come tutte le confezioni di questa azienda. All'interno come per ogni pandoro c'è la busta contenente lo zucchero a velo da cospargere sopra. Gli ingredienti utilizzati sono: la farina, lo zucchero, le uova fresche, il lievito, il burro e il burro di cacao. Per quanto riguarda le calorie, i valori medi per 100 grammi di prodotto sono: Valore energetico 411 kcal 1719 kj , Proteine 7,7g, Carboidrati 48,8 g (di cui zuccheri 25,9 g), Grassi 20,5g (di cui acidi grassi saturi 12,9g), Fibre alimentari 1 g, Sodio 0,22g. La Melegatti invece è una marca che conosco bene e apprezzo da tempo. Il loro pandoro ha un gusto delicato, è digeribile e goloso; prende il nome dal pasticcere Domenico Melegatti che nel 1894 inventò questo dolce e fondò l'industria omonima in quel di Verona.

Ingredienti: farina di grano tenero tipo "0", burro, uova fresche, zucchero, lievito naturale, emulsionante: mono-digliceridi degli acidi grassi di origine vegetale, latte scremato in polvere, sale, burro di cacao, aromi, conservante: acido sorbico. Informazioni nutrizionali (valori medi per 100 g comprensivi dello zucchero a velo di decorazione): Valore energetico 410 kcal/1717 kJ Proteine 7 g, Carboidrati 51 g,Grassi 20 g. Insomma, come calorie i due pandori si equivalgono: sono sicuramente un attentato alla linea ma a Natale uno strappo alla regola è concesso!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie! Ogni commento per me è importante e cercherò di rispondere a tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...