domenica 6 gennaio 2013

Che simpatica la Befana!


Epifania…"tutte le feste porta via"! Così era solita dire mia nonna e così dico a voi: le feste ahimè con l’arrivo della Befana son proprio finite. Ma perché si festeggia la Befana?  Epifania è una parola di origine greca  che significa "manifestazione"  ed è stato utilizzata dalla tradizione cristiana per designare la prima manifestazione della divinità di Gesù Cristo, avvenuta in presenza dei re Magi. In realtà nella tradizione popolare, secondo usanze pagane che nulla avevano a che fare con la chiesa, la dodicesima notte dopo il Natale,  veniva  celebrata la morte e la rinascita della natura, attraverso la figura pagana di Madre Natura. La notte del 6 gennaio, infatti, Madre Natura, stanca per aver donato tutte le sue energie durante l'anno, appariva sotto forma di una vecchia e benevola strega, che volava per i cieli con una scopa. Ormai secca, Madre Natura era pronta ad essere bruciata per far sì che potesse rinascere dalle ceneri come una giovane fanciulla, la nascente Madre Natura. Prima di essere bruciata, però, la vecchia passava a distribuire doni e dolci a tutti, in modo da piantare i semi che sarebbero nati durante l'anno successivo. A differenza di una strega, la Befana è quindi buona e sorridente e ha una borsa o un sacco pieno di dolcetti, regali per i bambini meritevoli, ma anche di carbone per i bambini che non sono stati buoni durante l'anno; come una nonnina dunque, premia e punisce. Quella della Befana è una figura a cui sono affezionata e che amo fin dall’infanzia e, non so perché, mi sta da sempre molto simpatica, persino più di Babbo Natale. E a voi piace la Befana?

Lettera alla Befana ( Gianni Rodari)

Mi hanno detto, cara Befana,
che tu riempi la calza di lana,
che tutti i bimbi, se stanno buoni,
da te ricevono ricchi doni.
Io buono sempre sono stato
ma un dono mai me lo hai portato.
Anche quest'anno nel calendario
tu passi proprio in perfetto orario,
ma ho paura, poveretto,
che tu viaggi in treno diretto;
un treno che salta tante stazioni
dove ci sono bimbi buoni.
Io questa lettera ti ho mandato
per farti prendere l'accellerato!
Oh cara Befana, prendi un trenino
che fermi a casa di ogni bambino,
che fermi alle case dei poveretti
con tanti doni e tanti confetti


6 commenti:

  1. Risposte
    1. Io adoro Gianni Rodari...e questa sua poesia è carinissima:)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ti ha portato una calza piena di dolciumi o dei bei regali makupposi?
      ^.^

      Elimina
  3. ciaoooo chicca anche per me è arrivata la befana ovviamente con tantissimi dolci come quelli che preparo io....
    Interessanti gli argomenti di cui parli!!!!

    Se ti va vieni a farmi visita nel mio blog http://cioccolatoemacarons.blogspot.it/ magari potresti innamorarti di qualcosa!!! ciao e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!passo subito da te ^.^

      Elimina

Grazie! Ogni commento per me è importante e cercherò di rispondere a tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...